Res Aequae Adr Srl

Iscritto al n° 185 del Registro degli Organismi di Mediazione del Ministero della Giustizia

ISCRITTO AL N° 324 DEGLI ENTI ABILITATI A TENERE CORSI DI FORMAZIONE DM180/2010


ORARI SEGRETERIA: ORE 10.30/12.30 - 14.30/16.30
TEL. 0565/917931 - 335/7111722  FAX. 0565/1989112 EMAIL: SEGRETERIA@RESAEQUAEADR.IT PEC: info@pec.resaequaeadr.it

Tribunale di Varese

Come noto, il 24 ottobre scorso la Corte Costituzionale, attraverso un brevissimo comunicato stampa, ha annunciato che avrebbe dichiarato l’incostituzionalità del D.lgs. 28/2010 nella parte in cui esso prevede l’obbligatorietà del tentativo di mediazione.

Per il Tribunale di Varese, e precisamente per l’ordinanza emessa il 9 novembre dal giudice dott. Buffone, la dichiarazione di incostituzionalità non incide in alcun modo sulla mediazione delegata dal Giudice, sia perché allo stato si tratta di un comunicato stampa che non ha prodotto effetti nell’ordinamento giuridico, sia perché persiste nell’Ordinamento, anche dopo la pronuncia, la validità ed efficacia della mediazione delegata. In effetti, anche a voler considerare valido il “comunicato stampa”, esso appare bocciare la sola obbligatorietà e non la mediazione in generale, men che mai quella delegata.

Di conseguenza, con l’ordinanza suddetta, il Tribunale ha fissato l’udienza allo scadere del termine dei quattro mesi, e ha invitato le parti a presentare l’istanza di mediazione entro quindici giorni

You are here: News Tribunale di Varese

Questo sito web usa i cookies solo per migliorare la tua esperienza di navigazione.Quiccando su "Accetto" oppure utilizzando questo sito web, dichiari di aver letto ed accettato la nostra cookie policy. Approfondisci.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information