Res Aequae Adr Srl

Iscritto al n° 185 del Registro degli Organismi di Mediazione del Ministero della Giustizia

ISCRITTO AL N° 324 DEGLI ENTI ABILITATI A TENERE CORSI DI FORMAZIONE DM180/2010


ORARI SEGRETERIA: ORE 10.30/12.30 - 14.30/16.30
TEL. 0565/917931 - 335/7111722  FAX. 0565/1989112 EMAIL: SEGRETERIA@RESAEQUAEADR.IT PEC: info@pec.resaequaeadr.it

Organismi verso il licenziamento dipendenti

Mediazione Obbligatoria: Organismi verso il licenziamento dei dipendenti?

La notizia avrebbe del clamoroso ma é purtroppo confermata da alcuni responsabili di Organismi di Mediazione.

Dopo il comunicato stampa della Corte Costituzionale in cui veniva annunciata l’illegittimità del d.lgs. 28/2010 per l’eccesso di delega nella parte in cui prevedeva il carattere obbligatorio della mediazione, in molte sedi di organismi sono calate notevolmente le istanze di mediazione e la preoccupazione aumenta. Il sostentamento delle aziende, delle strutture e dei dipendenti é a forte rischio.

Gli Organismi di Mediazione di troverebbero costretti a tagliare i costi e quindi a licenziare i dipendenti. Una soluzione estrema che però potrebbe sortire l’effetto di sollecitare le Istituzioni a trovare una soluzione.

Tra il mondo della mediazione e parte dell’avvocatura (contraria all’istituto) é in corso uno scontro duro, a volte a colpi di disinformazione. Molte sono le pressioni che i politici stanno subendo dopo che si é diffusa nei giorni scorsi la notizia di una possibile reintroduzione della mediazione obbligatoria.

Le motivazioni della Corte Costituzionale tardano ad arrivare e questo non fa altro che prolungare l’agonia. E’ ormai sempre più chiaro che lo Stato non può permettersi di sottovalutare la questione. Il settore mediazione ha dato lavoro a migliaia di persone, creato entrate per le casse statali. A questo sono da aggiungere i vataggi circa lo snellimento del contenzioso giudiziario, che stavano gradualmente iniziando ad arrivare, finché la Corte non si é pronunciata.

Dopo discussioni e tentativi di trovare una soluzione – afferma Massimo Maria Aprile – ora il limite pare raggiunto e il posto di lavoro di moltissime persone é a concreto rischio.

 

You are here: News Organismi verso il licenziamento dipendenti

Questo sito web usa i cookies solo per migliorare la tua esperienza di navigazione.Quiccando su "Accetto" oppure utilizzando questo sito web, dichiari di aver letto ed accettato la nostra cookie policy. Approfondisci.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information